ARTS MANAGER...MA NON SOLO!

foto_profilo Da anni mi occupo di arte nelle sue varie forme.

Con la Laurea Specialistica in Storia dell’Arte ho coronato la passione di sempre per l’arte contemporanea.
Ho collaborato con istituzioni leader dell’arte contemporanea italiana ed internazionale come la Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive di Pesaro. Ho allestito mostre di ampio respiro come Claudio Cintoli, Incidenti onirici; Flavio Favelli, La Rotonda; Luigi Ghirri e Mario Giacomelli, Paesaggi.

La passione per le mostre mi ha spinto a seguire corsi qualificanti volti a definire e a formare il variegato ruolo del curatore di eventi culturali, in particolar modo di mostre d’arte contemporanea.
Dopo aver acquisito informazioni teoriche, ho dato avvio alla curatela di esposizioni d’arte riponendo una certa attenzione sulla scelta dei temi da trattare e degli spazi espositivi.

Ho sempre avuto un debole per i musei e questo mi ha spinto ad approfondire l’indirizzo museale.
Da quattro anni svolgo l’attività di operatrice presso le bellezze monumentali e paesaggistiche della mia città, come i Musei Civici, la Casa natale del compositore Gioachino Rossini, la Sinagoga Sefardita, il Parco Molaroni. Per svolgere questa attività ho acquisito attestati di formazione e di aggiornamento per operatori museali.
Nel 2011 sono arrivata a conseguire l’abilitazione professionale di Guida Turistica nella Provincia di Pesaro e Urbino: in questo modo ho potuto ampliare le mie conoscenze storico-artistiche inglobando nei percorsi turistici città d’arte come Pesaro, Urbino, Gradara, e ancora Fanum Fortunae (Fano).

Nel 2007 “ha visto la luce” la mia prima pubblicazione per la nota rivista universitaria Notizie da Palazzo Albani. Da quel momento è iniziata una proficua collaborazione con l’Ateneo urbinate.
Nel 2011 segnalo la mia partecipazione alla stesura dell’imponente volume intitolato "L’arte confiscata. Acquisizione postunitaria del patrimonio storico-artistico degli enti religiosi soppressi nella provincia di Pesaro e Urbino (1861-1888)".
In questa pubblicazione sono stati inseriti una mia trascrizione di antichi inventari relativi alla confisca di beni provenienti da chiese locali (Pesaro, XIX secolo), ed anche due miei saggi incentrati uno sulla Pinacoteca pesarese, l'altro sull’analisi della pala d’altare "Annunciazione"presente nel Duomo di Pesaro.
Nel 2011 ho vinto la V edizione del Premio locale Giovani Talenti, indetto dalla Banca di Credito Cooperativo di Gradara.

Il 23 novembre 2013 è stato pubblicato il mio primo libro dal titolo: Vittoria Mosca Toschi: "amantissima delle arti belle".Tra intimità poetica e filantropia. Il volume contiene interessanti documenti d’archivio, alcuni anche inediti, che aiutano a ricostruire la vita privata della marchesa Vittoria Mosca Toschi. Ad oggi esistono solo testi sporadici che si concentrano poco sugli aspetti più intimi della nobildonna. Il taglio che propongo è quello storico-artistico.
La pubblicazione si è resa possibile grazie alla collaborazione - iniziata un anno fa - con l’Istituto bancario di Gradara (BCC).

Spinta sempre da un grande amore per l’arte ho deciso di offrire agli artisti una vetrina in più per i loro lavori: la pagina MEDIAZIONI, con la possibilità, un domani, di aprire uno spazio web specifico.